Categoria: news da FNCC

Nuova edizione francese di Pipì o lo scimmiottino color di rosa
Nuova edizione francese di Pipì o lo scimmiottino color di rosa

L’editore Gallimard ha recentemente pubblicato una nuova edizione in francese del romanzo di Collodi Pipì o lo scimmiottino color di rosa (in francese Pipì ou le petit singe couleur de rose). Franҫois Bouchard ha tradotto il testo, prendendo come riferimento la versione del romanzo pubblicata nel quarto volume dell’Edizione Nazionale delle Opere di Carlo Lorenzini (I racconti delle fate. Storie allegre, Firenze: Giunti Editore, 2015, pp. 296-340) e avvalendosi della collaborazione della prof.ssa Daniela Marcheschi, membro del Consiglio Generale della Fondazione Collodi e curatrice dell’Edizione Nazionale.

Pipì, il protagonista del breve romanzo, è una scimmietta che vive nel bosco di Vattel’a pesca e che si distingue da tutti i suoi familiari: mentre i suoi genitori e i suoi quattro fratelli maggiori sono tutti di colore scuro, egli è di colore rosa. Dispettoso ma, in fondo dal cuore d’oro, Pipì è una sorta di alter ego di Pinocchio, e come il celebre burattino vive molteplici avventure entrando in contatto con una grande varietà di personaggi. Come Pinocchio, del resto, Pipì fu pubblicato dapprima a puntate sul Giornale per i bambini (tra il 1883 e il 1885) e poi in volume (nella raccolta Storie allegre nel 1887).

La versione curata da Gallimard testimonia l’interesse che la comunità scientifica riserva per l’Edizione Nazionale delle Opere di Lorenzini e offre al pubblico francese la possibilità di approfondire la conoscenza dell’autore di Le avventure di Pinocchio.

Carlo Collodi, Pipì ou le petit singe couleur de rose – Pipì o lo scimmiottino color di rosa (Parigi: Gallimard, 2018)

 

Pinocchio all’Opera tra i migliori progetti culturali italiani
Pinocchio all’Opera tra i migliori progetti culturali italiani

Collodi, 1 febbraio 2019 – Pinocchio all’Opera è stato valutato dal Mibac come uno dei migliori progetti dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

Su iniziativa della Fondazione Nazionale “Carlo Collodi”, il progetto Pinocchio all’Opera  – che precedentemente aveva ottenuto il marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale –ha partecipato al bando nazionale del ministero per i beni e le attività culturali; il punteggio qualitativo ottenuto lo ha fatto piazzare al secondo posto in una classifica di 197 progetti culturali finanziati e a fronte di 500 domande presentate.

La Fondazione Nazionale “Carlo Collodi”, presieduta dal dott. Pier Francesco Bernacchi, ha promosso Pinocchio all’Operainsieme a Sinapsi Group, che ha ideato il progetto. La società di Parma è presieduta dal dott. Davide Battistini, recentemente entrato nel Consiglio Generale della Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Inoltre, Pinocchio all’Opera ha ottenuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Parma, del Comune di Pescia, del Club dei 27 verdiani, dell’associazione Amici di Paganini, del Teatro Regio di Parma e della Fondazione Luciano Pavarotti.

Il progetto ha avuto un costo complessivo di 43.021 euro e il Mibac contribuisce con il massimo contributo previsto nel bando, pari a 10.000 euro.

In generale, il Mibac ha voluto sostenere progetti multidisciplinari che contribuissero a condividere e valorizzare il nostro patrimonio culturale, sensibilizzando anche il senso di appartenenza all’Europa. Il progetto Pinocchio all’Opera è stato capace di intercettare questi propositi, articolandosi in una serie di iniziative che hanno raccolto un forte consenso generale. Con il concorso nazionale 31^ Compleanno di Pinocchio, attraverso Pinocchio all’Opera sono state coinvolte le scuole italiane di ciascun ordine e grado, sia pubbliche che paritarie, e stimolato docenti, alunni e studenti a realizzare elaborati di fantasia nei quali ci fossero riferimenti all’opera e al burattino. Lavori che sono stati mostrati e premiati il 26 maggio 2018 al Parco di Pinocchio di Collodi, durante il Compleanno d i Pinocchio 2018. Anche nel bando 2019 del 32^ Compleanno di Pinocchio una sezione continua ad essere legata al progetto Pinocchio all’Opera.

Per Pinocchio all’Opera è stata realizzata e promossa una mostra interattiva che ha fatto conoscere ad adulti e bambini personalità (Paganini, Pavarotti, Verdi…) e maestranze del mondo del teatro lirico. L’esposizione è composta da una serie di statue in legno dell’artista Mauro Olivotto “Lampo”, dove i personaggi hanno le sembianze del burattino. Una mostra che ha creato un ponte ideale e culturale tra Collodi e la città di Parma e che fino alla fine di febbraio resterà esposta al Parco di Pinocchio di Collodi. Successivamente, in collaborazione con di enti pubblici e associazioni culturali, questa mostra diventerà itinerante in tutta Europa, accompagnata da musicisti e lezioni-spettacolo sull’Opera. Nei luoghi verdiani a Parma sarà realizzato un Museo dove Pinocchio accompagnerà i bambini alla scoperta dell’opera lirica.

(A.ta)

Cortina, presentato il 37° Pinocchio Sugli Sci
Cortina, presentato il 37° Pinocchio Sugli Sci
È partita l’edizione 2019 dell’evento sciistico per bambini e ragazzi più prestigioso d’Italia. Dal 30 marzo al 6 aprile appuntamento all’Abetone con le Finali Nazionali ed Internazionali. Ritorna il Villaggio di Pinocchio ed Enel si conferma main sponsor.

Pinocchio sugli sci: sito ufficiale

Per i giovani sciatori Pinocchio Sugli Sci è un sogno a cui ambire, per molti campioni di ieri e di oggi ha rappresentato una tappa fondamentale della propria carriera. Da metà dicembre 2018 e fino al 6 aprile 2019 la rassegna giovanile di sci alpino più amata d’Italia e tra le 5 più importanti al mondo torna con la 37° edizione, con 21 selezioni zonali nelle località sciistiche più belle d’Italia con una prova di slalom gigante, il divertente Villaggio di Pinocchio con intrattenimento per grandi e piccini e sette giorni di Finali Nazionali ed Internazionali all’Abetone.

L’edizione 2019 dell’evento riservato alle categorie maschili e femminili U9, U10, U11, U12, U14 e U16 è stata presentata sabato 19.1.19 a Cortina d’Ampezzo in occasione delle gare di Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile. Una location prestigiosa e una vetrina d’eccellenza, ma anche una bella occasione per incontrare di nuovo le grandi atlete internazionali, oggi nel firmamento dello sci alpino, che da giovanissime sono passate dal Pinocchio. È il caso della svizzera campionessa olimpica Lara Gut, delle italiane Marta Bassino, Sofia Goggia, Francesca Marsaglia, Elena e Irene Curtoni, Federica Brignone, Nicole Delago, Nadia e Elena Fanchini, delle slovacche Petra Vlhová e Veronika Zuzulová, della slovena Ilka Stuhec, delle austriache Elisabeth Görgl, Eva Maria Brem e Anna Veith-Fenninger, della tedesca Viktoria Rebensburg, della liechtensteinese Tina Weirather e della norvegese Nina Løseth, precedute da altre grandi atlete del calibro di Maria Riesch, Tina Maze e Daniela Ceccarelli, sciatrici ormai fuori dalle piste che hanno contribuito insieme alle colleghe più giovani a scrivere la storia dello sci femminile portando in alto il nome del Pinocchio Sugli Sci.

Le selezioni zonali 2019 hanno già preso il via e proseguiranno in tutta Italia, da nord a sud, fino a metà marzo: dopo le gare di qualificazione già disputate a Courmayeur, Colle Isarco, Passo del Tonale, Santa Caterina Valfurva, Passo Carezza, Pinocchio Sugli Sci nelle prossime settimane sarà a Roccaraso, Frabosa Malanotte, Moena, Abetone, Limone Piemonte, Zoldo Alto, Monte Verena, Campo Felice – Rocca di Cambio, Sarnano – Sassotetto, Bardonecchia, Ovindoli, Linguaglossa – Etna Nord, Piancavallo, Campitello Matese, Cerreto Laghi, Bielmonte, Selvino e Foppolo.

Dopo la Gara di Recupero Nazionale del 17 marzo a Sestriere, sulla Montagna Pistoiese andrà in scena il gran finale: il tradizionale appuntamento all’Abetone (PT) con le Finalissime Nazionali ed Internazionali (30 marzo – 6 aprile). Stessa location e stesse grandi emozioni ma formula rinnovata: dalla scorsa edizione infatti sono state apportate importanti novità tecniche che riguardano le prove per accedere alle finali e il numero di atleti italiani ammessi. Le Finali Nazionali delle categorie Ragazzi e Allievi per la definizione del team italiano saranno disputate su una prova di slalom SL e su una prova di gigante GS, mentre oltre ai 20 rappresentanti del Team Italia altri 40 atleti italiani prenderanno parte alle Finali Internazionali (10 maschi e 10 femmine per la categoria Ragazzi e 10 maschi e 10 femmine per la categoria Allievi), senza però far parte del contingente nazionale. Una decisione importante presa dal Comitato Organizzatore, lo Sci Club Pinocchio di Pescia capitanato dal Presidente Franco Giachini, in accordo con la FISI – Federazione Italia Sport Invernali: un’opportunità per un numero maggiore di atleti di vivere un’esperienza di gara di livello internazionale come le Finali di Pinocchio Sugli Sci e conoscere da vicino i campioni del passato, del presente e del futuro.

Tra le grandi conferme dell’edizione 2019 c’è Enel, che per il quinto anno consecutivo conferma il sostegno al Pinocchio sugli Sci in qualità di sponsor principale. Una partnership assodata nel tempo, che si rinnova grazie ad una comunione di valori tra le due realtà: il Pinocchio rappresenta un’eccellenza italiana in ambito sportivo, che trasmette valori positivi, investe sui giovani talenti e ha un’apertura internazionale, proprio come l’energia di Enel che nei suoi molteplici aspetti, dalle rinnovabili alla mobilità elettrica, costituisce sempre di più un vettore di innovazione e di sostenibilità ambientale.

Si rinnova anche la collaborazione con la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, risalente alle prime edizioni del Pinocchio sugli Sci. “Una manifestazione sportiva che unisce bambini e ragazzi di tanti Paesi grazie allo sport e a Pinocchio – entrambi simboli dell’infanzia – non può non vederci partecipi”, scrive la Fondazione Collodi in una nota. “L’abbinamento con Pinocchio sugli Sci rappresenta un ulteriore modo per celebrare l’universalità di Pinocchio, senza dimenticarne le radici italiane e toscane. Pinocchio si abbina allo sport giovanile per le sue potenzialità formative. […] Carlo Collodi, più di 130 anni fa, aveva capito benissimo i ragazzi: l’esuberanza, la voglia di mettersi in gioco con gioia, senza cattiveria, misurando se stessi, gli altri e il mondo sono caratteristiche che ha attribuito a Pinocchio facendone così un vero bambino, anche se sotto le spoglie di burattino. Per questo Pinocchio è un simbolo ideale per gli sport giovanili, anche in dimensione internazionale grazie alla sua notorietà globale.”

Generali Italia per il primo anno è partner dell’evento confermando l’impegno della compagnia nel sostenere lo sport per trasmettere ai più piccoli valori come: rispetto, condivisione e disciplina attraverso esperienze divertenti. La partnership rientra nel programma “Valore Benessere”, con cui Generali Italia sostiene lo sport, la prevenzione e lo stile di vita sano con iniziative che favoriscono l’aggregazione e lo stare bene insieme. Pinocchio Sugli Sci sarà anche occasione di sensibilizzazione dei genitori dei piccoli sciatori sul tema del cyberbullismo. Generali Italia, in collaborazione con Informatici Senza Frontiere Onlus, offrirà materiali informativi e momenti di approfondimento a bordo pista per supportare l’azione educativa e preventiva delle famiglie sul mondo dei ragazzi e i pericoli della rete.

Enel, l’immancabile burattino collodiano e tutti i partner della manifestazione saranno tra i protagonisti del Villaggio di Pinocchio, l’area interamente dedicata ai bimbi e alle loro famiglie dove atleti e accompagnatori possono svagarsi tra una selezione e l’altra, partecipare ai giochi organizzati dagli animatori e visitare gli spazi dedicati ai partner dell’evento. Presso l’oasi invernale è possibile ricevere gratuitamente la Pinocchio Card, testare attrezzature sportive, gustare golose merende, ritirare coupon sconto e il Pacco Gara Omaggio, un simpatico e comodo zainetto contenente tanti cadeaux. Dopo la competizione la festa continua con la Maxi Estrazione: tra tutti gli iscritti alle giornate di gara saranno sorteggiati i fortunati vincitori che porteranno a casa fantastici premi e tantissimi gadgets offerti dai partners dell’evento.

L’organizzazione ringrazia Regione ToscanaComune di Abetone CutiglianoFondazione CollodiFISFISIComitato Appennino Toscano FISI e tutti i partners dell’edizione 2019: EnelGeneraliSan Benedetto Aquavitamin, il Gruppo Rossignol con i brand RossignolLange e DynastarIntesa San PaoloPodhioFiorucci FoodNencini SportChupa ChupsLiskiCaudMicoGuasto e Toscana Aeroporti.

(comunicato stampa a cura di Stops.it srl)