Flower Show 2015

Flower Show 2015

Il giardino storico nel 21° secolo: workshop e convegno

I giardini storici possono e devono continuare a vivere ed essere ammirati anche nel nostro tempo: Perché questo sia possibile, è necessario trovare il punto d’incontro tra le loro esigenze e caratteristiche con la percezione del pubblico, le forme di lavoro, organizzazione e gestione tipiche del nostro tempo. Per tracciare possibili percorsi che possano conciliare felicemente questi monumenti storici con il nostro presente il 12 settembre 2015 si terrà a Collodi il convegno “La gestione del Giardino Storico”, preceduto nei giorni 9, 10 e 11 settembre dal ciclo di workshop tematici “La città botanica”. L’uso innovativo delle piante nei giardini e nelle città, come gestire i monumenti del verde, sono gli argomenti che saranno trattati per concludere il Flower Show di Fine estate 2015 nel Giardino Garzoni a Collodi.
gg ninfeeInsieme alla teoria, un modello pratico: lo Storico Giardino Garzoni di Collodi, dove con questi incontri si chiuderà il Flower Show di Fine Estate 2015. I workshop si terranno nel Giardino Garzoni stesso, mentre il convegno (ospitato nella Sala Convegni del Parco di Pinocchio) vi si concluderà con una visita guidata. I partecipanti potranno così vedere messe a dimora o esposte in questo monumento nazionale ormai tricentenario centinaia di varietà il cui utilizzo, adattato a varie caratteristiche architettoniche ed ambientali, è una risposta ad alcune delle problematiche che i giardini storici pongono nel nostro tempo, così diverso da quello in cui sono stati creati.

Il Convegno “La gestione del Giardino Storico” affronterà aspetti culturali, paesaggistici, botanici, gestionali e di marketing. Tra gli esperti attesi, studiose del rapporto fra architettura, giardini e paesaggio come Maria Adriana Giusti, Mariella Zoppi, Mariachiara Pozzana; Stefano Mengoli, architetto e green designer curatore del restyling dello Storico Giardino Garzoni; professionisti da aziende ed organizzazioni del settore floro-vivaistico di livello, come Giorgio Tesi Group, Flora Toscana, Mefit, Vivai Rasconi; rappresentanti di organizzazioni attive per mantenere, accrescere e diffondere tra il pubblico la consapevolezza culturale e l’apprezzamento riguardo ai giardini monumentali, come l’Associazione Ville e Palazzi Lucchesi o il network Grandi Giardini Italiani. Fra gli argomenti, anche la formazione dei giardinieri sarà trattata.

Le iniziative hanno il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Pescia, sono promosse ed organizzate dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi e dalla Sviluppo Turistico Collodi – che dal 2004 gestisce lo Storico Giardino Garzoni – con l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, e l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Pistoia. Questi Ordini professionali conferiranno crediti formativi per la partecipazione. Al convegno collabora l’Associazione Ville e Palazzi Lucchesi, di cui fa parte il complesso di Villa e Giardino Garzoni. Ai workshops collaborano ONVUS-Osservatorio Nazionale del Verde Urbano e Storico, e CRA-VIV di Pescia.

Programma dettagliato e info: Fondazione Nazionale Carlo Collodi – tel. 0572 429613 – fondazione@pinocchio.it – www.pinocchio.it