Fondazione Pinocchio – Carlo Collodi

Edizione Nazionale

carlo_lorenzini-1_180

Nel luglio 2009 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha istituito l’Edizione Nazionale delle Opere di Carlo Lorenzini. Questo risultato è stato raggiunto grazie al lavoro costante e tenace della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, che ha curato la richiesta di istituzione, raccogliendo centinaia di documenti e decine di prestigiose adesioni, ma soprattutto ha operato per decenni affinché la figura intellettuale e il lavoro culturale di Carlo Lorenzini/Collodi venissero alla luce, oltre l’indiscussa e meritata notorietà delle Avventure di Pinocchio. Giornalista, scrittore, drammaturgo, critico di varie forme d’arte, intellettuale impegnato nel dibattito risorgimentale, attento analista della società sua contemporanea: il contributo di Carlo Lorenzini/Collodi alla cultura nazionale è stato riconosciuto ufficialmente con l’istituzione dell’Edizione Nazionale.

L’Edizione Nazionale è un gradino fondamentale per l’opera di uno scrittore: lo inserisce ufficialmente tra i capisaldi della cultura letteraria italiana. Viene riconosciuta e istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che valuta severamente attraverso una commissione di esperti le richieste presentate.

i Racconti delle fateL’istituzione dell’Edizione Nazionale dell’opera di Carlo Lorenzini Collodi è un risultato perseguito con costanza dalla Fondazione Collodi, che ha curato e presentato la richiesta. E’ grazie alla documentazione costituita in decenni di studi e approfondimenti promossi dalla Fondazione che è stato possibile dimostrare il valore di Carlo Collodi nella letteratura nazionale: non solo come autore di Pinocchio, ma come letterato a tutto tondo, profondamente immerso nel dibattito culturale e nell’impegno civile del suo tempo.

Nel caso di Carlo Collodi, la richiesta ha avuto vasto sostegno tra le istituzioni culturali nazionali ed estere: ad esempio, ricordiamo la Fondazione Spadolini-Nuova Antologia, la Fondazione Gioacchino Rossinicamilleri_180, l’Accademia della Crusca, il Gabinetto Vieusseux. Nomi prestigiosi stanno collaborando all’edizione dei volumi, redigendo presentazioni, introduzioni, note e commenti che rivelano la ricchezza e lo spessore dell’opera del Collodi: ad esempio, il premio Nobel per la letteratura Mario Vargas Llosa o lo scrittore Andrea Camilleri (sapevate che Carlo Collodi si è cimentato anche nel thriller?).

libro-illustrazioni.bartolini_180Scrittore, giornalista, drammaturgo, conoscitore e commentatore di opera lirica e pittura, attento lettore della letteratura straniera, viaggiatore al seguito delle proprie “piste culturali”: Carlo Lorenzini/Collodi si rivela un uomo di cultura che ha saputo connettere molti aspetti dell’arte, e collegare la cultura alla vita sociale e politica del proprio tempo, in dimensione nazionale ed europea.

L’edizione ufficiale dell’opera completa prevede anni di lavoro: istituita nel 2009, l’Edizione Nazionale ha nel 2015 pubblicato già 4 volumi e sta lavorando al quinto, su 14 programmati. Il lavoro culturale e di ricerca scientifica sono svolti dal Comitato per l’Edizione Nazionale, così costituito:

2009-2011
Daniela Marcheschi, Presidente;
Membri: Renato Bertacchini, Riccardo Campa, Vincenzo Cappelletti, Cosimo Ceccuti, Elvio Guagnini, Umberto Margiotta
Segretario tesoriere: Daniele Narducci

Il 30 agosto 2011 il prof. Renato Bertacchini è mancato.

2011-
Daniela Marcheschi, Presidente;
Membri: Riccardo Campa, Vincenzo Cappelletti, Cosimo Ceccuti, Elvio Guagnini, Umberto Margiotta
Segretario tesoriere: Daniele Narducci

La realizzazione dell’opera è sostenuta oltre che dagli stanziamenti statali, dalla Regione Toscana, e da fondi propri della Fondazione Collodi. Coedita, stampa e distribuisce l’opera la casa editrice Giunti di Firenze.