Fondazione Pinocchio – Carlo Collodi

Arte e Cultura

Pinocchio nella valigia di Antonio Nocera

Nocera mostra Pinocchio

Presentazione all’Istituto Italiano di Cultura per il libro d’artista Le Avventure di Pinocchio realizzato dal pittore, grafico e scultore Antonio Nocera.
Giovedì 7 maggio 2015 alle 18.30, davanti ad una sala gremita, alla presenza dell’Ambasciatore Pasquale Terracciano e dell’artista, il libro è stato commentato dalla professoressa Ann Lawson Lucas, italianista e specialista di Letteratura per l’infanzia, autrice della traduzione integrale commentata delle Avventure di Pinocchio per la Oxford University Press, e dal dott. Pier Francesco Bernacchi, Segretario della Fondazione Nazionale Carlo Collodi che patrocina il volume.

Si tratta del terzo libro d’artista che Nocera realizza sul testo delle Avventure di Pinocchio. Questa volta l’opera sviluppa il concetto di Pinocchio come bagaglio culturale che l’italiano emigrante porta con sé come una delle cose essenziali: il libro, corredato di numerose incisioni originali, è infatti contenuto in una custodia che ricorda le valigie in fibra tipiche di coloro che partivano nella prima metà del ‘900.

A conferma del valore di Pinocchio come fenomeno culturale e dell’opera di Nocera, il libro si avvale di prefazioni illustri: quella dell’On. Silvia Costa, Capo della Commissione per la Cultura e l’Istruzione del Parlamento Europeo; quella di Louis Godart, Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico della Presidenza della Repubblica Italiana, e di testi di Gianni Letta, Francesca Centurione Scotto Boschieri, Pier Francesco Bernacchi, ed è pubblicato in italiano e in inglese, con i testi integrali ufficiali della Fondazione Collodi. E’ inoltre stampato da Matteo Battaglia a Bologna su carta puro cotone prodotta dalla Cartiera Magnani di Pescia, e corredato di opere originali stampate su Carta Venezia, appositamente realizzate per questa edizione con una macchina da stampa di Fernando Masone a Venezia. Nocera dipinto Pinocchio

Seguici

Dona ora

Dona ora