Fondazione Pinocchio – Carlo Collodi

Storia, Statuto e Organi

foto storica FNCC
La Fondazione Collodi nasce dal Comitato per un Monumento a Pinocchio, presieduto dal professor Rolando Anzilotti, che realizzò la parte originaria del Parco di Pinocchio: Pinocchio e la Fata di Emilio Greco e la Piazzetta dei Mosaici di Venturino Venturi, collocate in uno spazio verde progettato da Renato Baldi e Lionello De Luigi.

Il Comitato avviò anche altre iniziative culturali, poi ereditate e continuate dalla Fondazione Collodi: la raccolta delle edizioni collodiane [link alla pagina della BC], lo studio della vita e delle opere di Carlo Lorenzini/Collodi, concorsi di scrittura e illustrazione di libri per ragazzi, concorsi per le scuole.

foto storica FNCCLa scelta di continuare a lavorare nel campo della cultura e del turismo culturale, insieme al successo del Parco di Pinocchio – perseguito dalla Fondazione con impegno e professionalità e decretato dai visitatori – hanno permesso che nel 1962 si costituisse la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, riconosciuta con Decreto del Presidente della Repubblica n. 1313 del 18 luglio 1962.

Negli anni ’90 la Fondazione Collodi ha constatato di aver compiuto tutti gli scopi statutari che si era prefissata, in estrema sintesi:

– diffondere nel mondo delle opere di Carlo Collodi, principalmente Le Avventure di Pinocchio;

– costruire un Museo Biblioteca per raccogliere adeguatamente le edizioni italiane e straniere delle opere del Collodi, i saggi e gli studi critici sull’argomento, i cimeli ed i ricordi dello scrittore per evidenziare il suo ruolo nella letteratura italiana e mondiale;

– indire manifestazioni culturali periodiche, premi, convegni, congressi, conferenze, mostre;

– promuovere ed incoraggiare pubblicazioni atte a valorizzare l’opera del Collodi

– indire concorsi per premi o borse di studio;

– stimolare ed incoraggiare gli scrittori a scrivere per l’infanzia;

– promuovere la realizzazione a Collodi di un centro studi di letteratura per l’infanzia;

– conservare il Parco Monumentale di Pinocchio, curarlo e migliorarlo, ampliarlo e valorizzarlo.

Per questo motivo, ha avviato una riflessione che si è conclusa con una revisione dello Statuto dove nuovi obiettivi si sono aggiunti a quelli originari, ampliando e consolidando la funzione della Fondazione Collodi come operatore nella cultura, nel turismo culturale e nella formazione a livello nazionale ed internazionale.

OrganiDwn

La Fondazione Nazionale Carlo Collodi può conferire, attraverso una delibera del Comitato Direttivo, l’incarico di consigliere corrispondente. Questo incarico permette a chi lo accetta di intraprendere o curare, con il supporto istituzionale della Fondazione Collodi, attività nell’ambito degli scopi statutari della Fondazione stessa: promozione e divulgazione della vita e dell’opera di Carlo Collodi, delle Avventure di Pinocchio, del Parco di Pinocchio, azioni di promozione della lettura giovanile, eventi culturali in genere etc.

L’incarico si assume in forma gratuita e volontaria, mentre per ciascun progetto intrapreso di comune accordo la Fondazione Collodi può mettere a disposizione di volta in volta le risorse valutate necessarie.

Al dicembre 2016, sono consiglieri corrispondenti della Fondazione Nazionale Carlo Collodi:

A

Anna Caterina Barocco;

Anna Maria Becattini

Erika Bernacchi;

Angela Betti;

Antonio Buccioni;

Domenico Careddu;

Gionata Francesconi;

Giuseppe Garavaglia;

Sofia Gavriilidis;

Corrado Genova;

Giuseppe Goisis;

Yrja Haglund;

Maurizio Incerpi

Cinzia Laurelli;

Francesco Leoncini;

Paola Lorenzini;

Luisa Marinho Antunes;

Sandra Cristina Marto Serrario;

Andrea Massaini;

Gianni Micali;

Alfredo Pasquinelli;

Alberta Piroci;

Massimo Riva;

Luciana Sidari;

Alida Tua;

Richard Wunderlich.

Ultime News