La “farfalla viziosa” di Capalbio

La “farfalla viziosa” di Capalbio

La Butterfly House permette a tutti di vivere un’esperienza unica, perché immerge i visitatori, come per incanto, nell’atmosfera di un giardino tropicale tra piante esotiche e voli di variopinte farfalle tipiche dei luoghi equatoriali e dei tropici…

Ma se vi trovate in Toscana a godere di questo splendido spettacolo, non potete non colmare la vostra curiosità in fatto di farfalle procedendo in direzione Capalbio, un paesino immerso nella campagna maremmana, famoso, tra l’altro per la sua “farfalla viziosa”.
Si tratta della Charaxes jasius, farfalla soprannominata “ninfa del corbezzolo” ma anche… “la sbronzona”!
Questa farfalla, infatti, tra le più grandi e belle in Italia, con la sua livrea bruna orlata d’arancio, striata d’argento e con riflessi verdi, lunule azzurre e dettagli in rosso e bianco, sembra, dagli studi effettuati dall’entomologo Enrico Stella, sia attratta dai… “fumi dell’alcool”!
Basta infatti lasciare un bicchierino di birra, vino o simili nella macchia che d’abitudine frequenta che la farfalla si precipita a suggere quell’ “inebriante nettare”!
Una farfalla davvero sui generis, bellissima da vedere e anche importante da preservare, in quanto sempre più rara.farfalla Charaxesjasius