L’Europa è di casa al Parco di Pinocchio

L’Europa è di casa al Parco di Pinocchio

Due mostre per imparare la cittadinanza europea.

E’ questa la proposta del Parco di Pinocchio, che dal 21 febbraio all’8 marzo espone in collaborazione con il Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del consiglio dei Ministri due esposizioni itineranti: sono “L’Italia in Europa, l’Europa in Italia” e “La Cittadinanza in Europa dall’antichità a oggi”.

Promosse da Parlamento europeo, Commissione europea, Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, e a cura del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Ogni anno, dal maggio 2013, circolano in un decina di sedi selezionate per la loro possibilità di contatto con la cittadinanza e in particolare con gli alunni delle scuole, dalla primaria in poi.

Infatti la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, che ospita le mostre nel Parco, le propone alle visite delle scuole site nei Comuni di Pescia, Capannori, Montecarlo, Chiesina Uzzanese e Villa Basilica, dietro semplice prenotazione. Le mostre saranno aperte a tutti i visitatori del Parco di Pinocchio e per le scolaresche prenotate dal 21 febbraio all’8 marzo, con l’eccezione dei giorni dal 23 al 27 febbraio in cui sarà riservata – e solo al mattino – alle scolaresche prenotate. Introdurranno le mostre il dott. Massimo Persotti, dell’Ufficio Comunicazione Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei ministri, e il dott. Gennaro Tafuto, responsabile per la diffusione delle mostre.
“L’Italia in Europa – L’Europa in Italia. Storia dell’integrazione europea in 250 scatti” rievoca in 250 fotografie commentate i momenti più salienti dell’integrazione europea dagli anni del dopoguerra ad oggi. Dagli accordi presi tra i sei Stati fondatori, tra i quali l’Italia, per garantire la pace in Europa, fino al’attuale Europa dei 28 che si misura con nuove e sempre più complesse sfide generate dalla globalizzazione. Emerge come l’azione coordinata degli Stati Membri sia spesso stata la vera garanzia di successo delle varie politiche europee. Approfondimenti tematici illustrano poi i diversi campi di azione dell’Unione, quali si sono venuti sviluppando e incrementando nel corso degli anni. Obiettivo della mostra è quello di far conoscere l’Europa, l’azione dell’Italia al suo interno e soprattutto il “valore aggiunto” dell’essere cittadini europei.

“La Cittadinanza in Europa dall’antichità a oggi” è volta a illustrare il concetto di “cittadinanza” nelle diverse valenze assunte nel corso delle differenti epoche, dal periodo greco-romano fino all’età moderna, con l’elaborazione del concetto di nazione e infine la nascita dell’Unione Europea.

Le mostre sono state realizzate in occasione dell’Anno Europeo dei Cittadini, per familiarizzare con i diritti derivanti dalla cittadinanza europea e con il mutare del concetto di cittadinanza. Scopo ultimo dell’iniziativa è diffondere fra i cittadini europei la comprensione dell’Unione Europea e della cittadinanza, attraverso la conoscenza della storia che accomuna i Paesi membri dell’UE. Collodi è la seconda tappa del 2015, dopo Parma che ha aperto il tour che proseguirà con Forlì, Sassari, Cefalù, Firenze, (mostra La Cittadinanza in Europa), Milano (mostra L’Italia in Europa – L’Europa in Italia), Vercelli, Treviso, Ventotene, Ancona, Marigliano, Matera.

Info e prenotazioni per le scuole: Fondazione Nazionale Carlo Collodi  tel. 0572 429613  fondazione@pinocchio.it locandina_fncc_website_400_01