News Parco di Pinocchio

Il Pinocchio di P. Berlinghieri
Il Pinocchio di P. Berlinghieri

pinocchio poggiali berlinghieri

Il Pinocchio di Poggiali Berlinghieri per il Fontanello di Pescia

Venerdì 7 aprile alle ore 10,30 Il Sindaco Oreste Giurlani e il Presidente Acque S.p.A Giuseppe Sardu e alla presenza del Prefetto di Pistoia Dott. Angelo Ciuni, sarà inaugurato il Fontanello di Pescia con l’opera donata dalla Fondazione Carlo Collodi, Pinocchio in ferro dipinto, altezza cm. 255, dell’artista Giampiero Poggiali Berlinghierie e la panchina in pietra serena con i due carabinieri di Pinocchio, realizzata dalla Cava Nardini di Vellano, su progetto dell’Artista scultore Silvio Viola, collocate vicino al fontanello.
Saranno inoltre presenti gli alunni dell’Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini.
Seguirà la benedizione di Monsignore Roberto Filippini Vescovo di Pescia.

Pinocchio in Cava
Pinocchio in Cava

1_dettaglio sogno di Pinocchio-di-S_Azzurrini

Dalla Cava Nardini di Vellano al Parco di Pinocchio
a Collodi un’esposizione di sculture in pietra serena

 Il 9 aprile 2017, alle ore 11:00, nel Parco di Pinocchio a Collodi,  si inaugura l’esposizione di 6 grandi statue in pietra serena realizzate durante il 1° Simposio Internazionale “Scultori in Cava – Vellano 2016”, organizzato presso la Cava Nardini di Vellano (Pescia) dal 4 al 14 luglio 2016; un’iniziativa che si è svolta con il patrocinio del Comune di Pescia e della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, oltre alla partecipazione del Circolo ARCI di Vellano.
Sotto la direzione artistica e il coordinamento del M° Silvio Viola, scultori da Italia, USA e Giappone hanno lavorato sul tema “Girando intorno a Pinocchio“, assistiti da Marco Nardini, titolare della Cava.

Le 6 sculture ora esposte nel Parco di Pinocchio sono:
“Il sogno di Pinocchio” di Simone Azzurrini;
“Pinocchio sul Colombo” di Kelly Borsheim;
“Enigma – La scelta di Pinocchio” di Mariano Guerrieri;
“Fatina e lumachina” di Kumiko Suzuki;
“Lucignolo e Pinocchio” di Massimo Villani;
“Pinocchio e i Carabinieri” di Silvio Viola.

Collocate in aree destinate al relax o al collegamento tra varie parti del Parco di Pinocchio, in modo da caratterizzarle in maniera forte senza interferire con le opere d’arte che dall’origine formano il percorso del Parco, alcune di queste sculture sono pensate per poter essere anche sedili o panchine. Così, chi visiterà il Parco di Pinocchio in questo periodo si potrà sedere accanto al Pinocchio che dorme e sogna sotto i lecci, oppure immedesimarsi nel burattino di Collodi “accomodandosi” tra due Carabinieri dai baffi arcigni.

Si possono apprezzare attraverso queste opere le caratteristiche e potenzialità di un materiale che fa parte del territorio e della sua eredità storica e culturale. La produzione di pietra serena era un’attività importante nella montagna pesciatina; oggi la Cava Nardini è l’unica rimasta nel territorio provinciale di Pistoia ad estrarre questa particolare arenaria, tutt’oggi usata per rifiniture architettoniche di pregio, e con la quale sono stati costruiti, pavimentati, fortificati numerosi centri storici della zona, e gli stessi vialetti di percorrenza del Parco di Pinocchio.

L’evento si terrà alla presenza del Sindaco del Comune di Pescia, Oreste Giurlani, del Presidente della Fondazione Collodi, Pier Francesco Bernacchi, e di tutti gli scultori.

Il Parco di Pinocchio per i bambini di Malindi.
Il Parco di Pinocchio per i bambini di Malindi.

bambini-malindi

Il Parco di Pinocchio e il Giardino Garzoni aiutano i bambini di Malindi.

Per la prima volta nella ricorrenza del Santo Patrono di Collodi, San Bartolomeo, il  Parco di Pinocchio e il Giardino Garzoni  raccolgono fondi per l’orfanotrofio Asante Sana di Mambrui presso Malindi in Kenia. Il 24 agosto 2017 dalle 18:30 in poi, tutti coloro che desiderano visitare il Parcodi Pinocchio o lo Storico Giardino Garzoni avranno ingresso gratuito alle due strutture come da tradizione, e all’ingresso saramnno raccolte offerete volontarie e libere che andranno totalmente destinate all’orfanotrofio. Si ringrazia l’Associazione Commercianti di Collodi per la collaborazione organizzativa.

Asante Sana  attualmente ospita 145 bambini., orfani senza sostegno o abbandonati, piccoli o piccolissimi, molti dei quali vanno incontro a gravissimi problemi di salute e morte precoce a causa dell’HIV congenito, o in genere di malattie e deprivazioni subite prima dell’ingresso nell’istituto. Asante Sana non ha introiti fissi, e la possibilità di offrire una cura complessiva costante e di qualità adeguata ai bisogni dei bambini è ondivaga, dipendendo dal flusso intermittente delle donazioni e dell’aiuto esterno.