Parco di Pinocchio

Vivere una fiaba per un giorno: un parco d’arte, architettura e gioco per un grande libro da riscoprire insieme, adulti e bambini da tutti i Paesi. Pinocchio a Collodi ha già incontrato oltre 7 milioni di visitatori.

Visita la Sezione

Giardino Garzoni

Il Giardino Garzoni, da secoli attrae principi, studiosi, appassionati: un monumento verde nato dalla cultura dei giardini e dei fiori, dall’acqua, dal mito, dall’amore per la meraviglia e per i piaceri della vita.

Visita la Sezione

Butterfly House

Farfalle tropicali ed equatoriali – fiori volanti – vivono, si nutrono, si riproducono, volano vive e libere in un lussureggiante giardino tropicale ospitato da una magica architettura di cristallo.

Visita la Sezione
Sandra Ferroni: “COLORE&FANTASIA” al Giardino Garzoni
Sandra Ferroni: “COLORE&FANTASIA” al Giardino Garzoni

L’artista Sandra Ferroni espone allo Storico Giardino Garzoni – Casa delle Farfalle la mostra “Colore & Fantasia”, opere su tela e statue in ceramica, da sabato 1 giugno a domenica 14 luglio 2019, aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00.

La curatrice è Stefania Guerri, psicosintesista, che spiega: “Per le sue opere l’artista si ispira al regno della Natura, sia esso vegetale che animale, al regno Umano con particolare dedizione  alla figura femminile ed al mondo della “fantasia narrata”. Ci troviamo di fronte ad una personalità poliedrica. Sì perché Sandra, oltre ad essere una pittrice di notevole capacità manuale nel disegnare le sue “creature” e farne immagini che catturano l’attenzione e stimolano un sentimento di GIOIA, diventa artigiana di se stessa nel produrre sculture in ceramica per la lavorazione tecnica alla quale devono essere sottoposte. Per la pittura siamo pertanto accolti da una sinfonia di colorate immagini dipinte su tela, alcune circondate da lembi di tessuto damascato sapientemente riprodotto dalla stessa artista con uno speciale procedimento tecnico, tanto che le immagini sembrano uscite da un arazzo, volti femminili dolcissimi dai lineamenti  che il pennello ha levigato. Alcuni “incoronati” da frutta, vegetali e fiori che possiamo definire il suo personale “LOGO” e che ci fanno intuire il sentimento di gratitudine dell’artista verso la Natura che ci circonda e ci dà vita ed alla quale l’Umanità intera non dovrebbe mai dimenticare di appartenere. Un dettaglio ci piace sottolineare: la costante presenza di qualche cipresso ad indicare la sua appartenenza alla terra di Toscana”.

Sandra Ferroni abita a Rufina in Valdisieve dove ha anche il suo laboratorio. “Per la scultura ci divertiamo ad ammirare tante interpretazioni di animali domestici e non, abbigliati come esseri umani, resi quasi grotteschi, che evocano il ricordo di feste carnascialesche – continua Guerri – Da sempre però Sandra ha scelto di includere tra le sue sculture il burattino Pinocchio da lei interpretato con carnagione bianca(già bambino) vestito con pantaloni neri giacchetta rossa e scarpe nere. Ed è stato sempre apprezzato e richiesto dai vari visitatori delle sue mostre. Pinocchio è una scultura ripetuta negli anni che ha poi simbolicamente condotto a questa mostra che ora le è stata proposta nella prestigiosa Collodi. Per questa sua importante parentesi artistica Sandra si è dedicata ad interpretare le Avventure di Pinocchio dando vita ai vari personaggi sia con riproduzioni su tela sia con sculture. E ci troviamo davanti ad una tela che ci porta nel Paese dei Balocchi con il famoso albero della Cuccagna, Pinocchio in sella ad un cavallo a dondolo e tante altre ancora. In omaggio alla Sala delle Farfalle che la ospita, l’artista ha realizzato una tela con tante farfalle colorate che sorvolano ciuffi di erba. E da una manciata di fresca argilla ha realizzato il libro delle Avventure di Pinocchio con le pagine aperte, libro sul quale domina la scultura di Pinocchio ad indicarci la favola, come per farla uscire dal libro, nelle cui pagine aperte possiamo ammirare le sculture della Fata Turchina, del Carabiniere, del Gatto, della Volpe…di un Cipresso, libro che verrà poi donato al museo quale memoria di questa presenza dell’artista a Collodi. Tratto dopo tratto per la pittura e forma dopo forma per la scultura, Sandra realizza la sua visione interiore dopo averla “ascoltata” e ce la dona. E si stupisce lei stessa quando le chiediamo “Ma come hai fatto?” lei risponde: “Non lo so”. E’ il dono di tutti gli artisti quello di essere guidati dalla loro creatività. Infine ci sembra molto significativo sottolineare una scultura con Pinocchio accanto ad un bambino…il burattino con la sua futura natura umana che ci porta a riflettere sul significato di questa  favola che viene definita “la via della trasformazione” esteriore ed interiore e che rende l’opera di Collodi la “favola per eccellenza” immaginata e narrata dal punto di vista psicologico, un significato di cui è portatrice in tutto il mondo di generazione in generazione.

Per informazioniwww.pinocchio.it – 0572 427314. Lo Storico Giardino Garzoni “Casa delle Farfalle” è in piazza della Vittoria 1 – 51012, Collodi (Pescia – PT).

L’opening dell’esposizione dell’artista è in programma il primo giugno 2019 – alle 17.30. Un opening itinerante che partirà dal Parco di Pinocchio (Piazzetta dei Mosaici di Venturino Venturi) con l’esibizione del coro di voci bianche Cipì della scuola di musica comunale di Dicomano, Londa, Pontassieve, Pelago e Rufina diretta dal Maestro DavidOrtega. Successivamente il taglio del nastro della mostra, collocata nello spazio espositivo dello Storico Giardino Garzoni (a pochi passi di distanza dal Parco). Su iniziativa della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, il paese di Pinocchio ospita le opere che l’artista di Rufina dedica in ampia parte al famoso burattino e che bene si inseriscono nel contesto del giardino e della casa delle farfalle.

Pinocchio. La materia del Sogno di Francesco Siani
Pinocchio. La materia del Sogno di Francesco Siani

Pinocchio e lo scultore.  Francesco Siani dà corpo all’immaginazione – anzi,  al sogno – attraverso 12 sculture che generano un percorso emozionale dove tecnica, materia e colore creano un’armonia evocativa.

Pinocchio – La materia del sogno” di Francesco Siani è la mostra che – dal 7 aprile al 30 giugno 2019 – la Fondazione Nazionale Carlo Collodi ospita nel Museo del Parco di Pinocchio.

Il vernissage è in programma per sabato 6 aprile alle 18.30, alla presenza dell’artista e del presidente della Fondazione Collodi, Pier Francesco Bernacchi.

Francesco Siani è l’autore dell’opera “ L’albero degli Zecchini”, presente nella Sala del Grillo del Parco di Pinocchio e realizzata in occasione della presentazione del profumo Bugia della casa profumiera I profumi del Marmo, per la quale ha anche realizzato il tappo-scultura della fragranza con il volto stilizzato del burattino in marmo di Carrara e il naso in legno di ciliegio.

Per informazioni e biglietti:

www.pinocchio.it – 0572 429342 – parcodipinocchio@pinocchio.it

Chi è Francesco Siani

Francesco Siani  (Bellosguardo, SA, 1955)  si laurea in scultura all’Accademia di Belle Arti di Carrara da dove inizia una poliedrica attività artistica.

Partecipa a numerosi Simposi  di scultura , Fiere d’Arte , Mostre Personali e Collettive.

Le sue opere si trovano in diverse collezioni e musei pubblici e privati sia in Italia che all’estero.

Nel 2016 due opere entrano in collezioni Museali,  “ Senzapietà”  nella collezione pubblica del CAMeC di La Spezia  mentre  “Condivisioni “ entra a far parte della collezione del Museo Il Gilardi di Forte dei Marmi.

Nel 2002 è chiamato dalla RAI per la realizzazione di un opera monumentale a favore di Telethon.

Tra le attività più recenti, la mostra personale a Palazzo Ducale di Massa nel 2011, nel 2012 l’evento Performance “ Speranza” e  nel 2013 la Performance “ Mi rifiuto” e “ Pazzamente “ al Castello Malaspina di Massa.

Nel 2014  presenta l’ installazione “Viaggio “ presso Autorità Portuale Marina di Carrara.

Ha partecipato alla mostra “ Community” a Castelfranco di Sotto, Empoli e Campi Bisenzio nel 2014.

Nel 2015 partecipa con “Senzapietà” all’edizione di Pop Up Lab a Quarrata e Cascina.

Nel 2016 “Community” al CAP di Carrara  e al CAMeC di La Spezia  e la Performance “Boccone Amaro “ nella Galleria Fantiscritti Carrara.

Nel 2017  Performance e installazione “Discobolo” presso Marmo Design Marina di Carrara,

Nel 2017 mostra personale presso Hotel Excelsior Marina di Massa

Nel 2018 scenografia “Antigone” Cava Lazzareschi Colonnata Carrara

“D’autunno” Villa del Medico Carrara e “M’illumino di Senso” Carrara.

“ Cibo Capovolto” Antico Uliveto Querceta L’arte in cucina .Edizioni Mondadori

“Un-Boxing   Montelupo Fiorentino  mostra Jobs. Storie di lavoratori in mostra

“L’asino , portatore sano di cultura “ Scuola Elementare Rodari Carrara

“ Connessioni” Bellosguardo (SA)

Ha pubblicato inoltre, due libri di poesie :”Passaggio di memorie su tele intrise di colori al pascolo “

nel 2006 e “Dialogo fra materia e pensiero” nel 2013.

Nel 2018 ha pubblicato un libro autobiografico “ Il viaggio mi racconta”.

 

25 maggio: Festa grande per il 32^ Compleanno di Pinocchio
25 maggio: Festa grande per il 32^ Compleanno di Pinocchio

Festa grande a Collodi per le celebrazioni del 32^ Compleanno di Pinocchio! Tutto il giorno il Parco di Pinocchio sarà in festa e i visitatori troveranno tanti appuntamenti per celebrare il famoso burattino.

Nel parco troverete: laboratori, percorsi avventura, giostre d’epoca, una speciale mattinata dedicata ai percorsi narrativi tra Parco di Pinocchio, Storico Giardino Garzoni e Casa delle Farfalle, Spettacoli di Burattini e Spettacoli di Magia, creeremo figure con i palloncini, faremo bolle di sapone

Dalle 15.30 inizieranno le celebrazioni vere e proprie nella Piazzetta dei Mosaici. Dopo il saluto del presidente della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Pier Francesco Bernacchi, e delle altre autorità presenti, a salire sul palco (16.00) saranno i protagonisti dello spettacolo Pinocchio e la sua Favola di Pericle Odierna, con l’attore Corrado Oddi e la partecipazione straordinaria della Fanfara dei Carabinieri della scuola marescialli e brigadieri di Firenze diretta dal maestro lgt Ennio Robbio. Spazio poi alle vere protagoniste della giornata: le scuole italiane. La Fondazione Nazionale Carlo Collodi premierà le vincitrici dei concorsi Un disegno per Pinocchio, Lettera a Pinocchio e Pinocchio all’Opera in collaborazione con l’Associazione Calligrafica Italiana e Pelikan, Sinapsi Group. 

Seguirà la premiazione dei vincitori del concorso Pinocchio e i suoi personaggi in cerca d’autore e l’assegnazione dei riconoscimenti ai partner e sponsor ( Panini, Rifugio del cane di Pistoia, Pizzardi figurine e Amici Cucciolotti, Cameo, Green Time, Solo Terre – progetto solidale Gatto Rosso) e agli Amici di Pinocchio 2019.

Al termine il taglio della torta di Pinocchio, pizzette, dolci e bibite per tutti con animazioni e spettacoli girovaghi per il Parco di Pinocchio.

locandina Compleanno di Pinocchio 2019

Informazioni e biglietti: www.pinocchio.it – 0572439342.

Pinocchio e la sua Favola

di Pericle Odierna.

Il celebre e meraviglioso racconto di Collodi diventa una opera musicale per voce
recitante e orchestra, con le ulteriori trascrizioni per voce recitante e Banda media e voce
recitante e sestetto di fiati, scritta dal compositore Pericle Odierna.
Nella preziosa trascrizione per “voce recitante e Banda media” l’opera ha debuttato in
Prima nazionale a Palazzo Strozzi, nella prestigiosa Sala Ferri, riscuotendo un grande
successo di pubblico e di critica, con la partecipazione straordinaria della Fanfara della
Scuola Marescialli e Brigadieri dell’Arma dei Carabinieri di Firenze diretta dal maestro Lgt.
Ennio Robbio. Nella stessa formazione il 25 maggio, alle ore 15.30, l’opera darà il via ai
festeggiamenti del 32.mo Compleanno di Pinocchio nel meraviglioso Parco a Collodi,
evento di portata internazionale a cui siete tutti invitati a partecipare.
Questa rappresentazione di Pinocchio per voce recitante e Fanfara è una
rappresentazione inedita in quanto è la prima volta che una Banda dell’Arma dei
Carabinieri esegue una opera musicale di Pinocchio, da sempre un connubbio
indissolubile riconosciuto in tutto il mondo.
Gli episodi più salienti della favola del grande Collodi, nella accurata riduzione del testo di
Miki Belmonte, sono accompagnati dalla musica che a tratti si alterna al racconto, in altri
sottolinea le diverse atmosfere, spesso diventa gioco e suono onomatopeico e
accompagna il canto del narratore che interpreta i vari personaggi, in una singolare
fusione tra suono e affabulazione. L’ascolto di questa favola è un’esperienza che va oltre
il puro piacere dell’ascolto, oltre l’apprezzamento dell’abilita’ tecnica dei musicisti, oltre
l’emozione forte che, pure, suscita l’esaltante atmosfera che riesce a creare. Un vero
esilio della ragione dove la musica si trasforma in una ricerca di empatia unificante, in
suoni allegorici, in timbriche colorate, in giuoco. L’attore Corrado Oddi , con la sua
bravura, con la sua fantastica mimica, con la sua naturale capacità di affabulazione e
incanto interpreta tutti i personaggi vestendo ognuno della sua identità basata sul suono
della voce, sulla postura, sull’enfasi, prima ancora delle parole. Attrae l’attenzione sul
personaggio colorandone la personalissima storia, così’ che la coscienza del grillo
parlante diventerà ispirazione, la fata anima, incanto, Geppetto creazione, il gatto e la
volpe tentazione.
L’opera gode del Patrocinio della Fondazione Collodi e dell’Arma dei Carabinieri.