30° anniversariodelle Convenzione ONU sui Diritti del Fanciullo

Oggi ricorre il 30° anniversario della Convenzione ONU sui Diritti del Fanciullo approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989  e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176.

Attualmente, gli Stati che si sono impegnati nel rispetto dei diritti dei bambini sono 194. I lavori preparatori per arrivare al documento finale sono durati un decennio,  perché si è riusciti ad armonizzare diverse esperienze sia culturali che politiche. La Convenzione rappresenta un testo unico sia giuridicamente che socialmente, di eccezionale importanza, poiché riconosce tutti i bambini e tutte le bambine del mondo come titolari dei diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici. È composta da 54 articoli e tre protocolli opzionali che riguardano i bambini in zona di guerra, il loro sfruttamento sessuale e le procedure per rivendicare reclami relativi alle violazioni dei propri diritti. Nella prima parte, vengono enunciati i diritti (artt. 1-41); nella seconda, sono individuati gli organismi preposti e le modalità di miglioramento (artt. 42-45); nella terza, le procedure di ratifica (artt. 46-54).

I principi fondamentali su cui si fonda sono:

  • la non discriminazione, devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, di sesso, di lingua, di religione, di opinione le stesse possibilità (art. 2);
  • il superiore interesse, in ogni legge, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l’interesse del bambino deve avere la priorità (art.3)
  • Il diritto alla vita e alla sopravvivenza del bambino e dell’adolescente per cui gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini (art. 6);
  • l’ascolto delle opinioni del minore, il bambino capace di discernimento deve essere ritenuto come soggetto libero di espressione e di opinione sulle materie inerenti la sua persona (art. 12).

Dal 1989, ogni Stato firmatario presenta un rapporto per dimostrare le tappe raggiunte in questo percorso di riconoscimento universale della persona bambino. Soltanto gli Stati Uniti non hanno ancora firmato questo impegno essenziale per lo sviluppo dell’umanità.

La Fondazione Collodi, sin dalle sue origini, è stata interprete dei diritti, dei bisogni, delle espressioni dei minori in ogni ambito culturale, ma anche sociale e politico.

A cura di Marina D’Amato, Consigliere a Vita della Fondazione

ICEF_US_state_report
Convenzione_diritti_infanzia_1

 

 

24 novembre – Insetti strani & co.

Il Millepiedi gigante e la Chiocciola gigante dell’Africa.
La Blatta gigante del Perù. Gli Insetti Stecco. Sono gli insetti “strani” della Serra Tropicale dello Storico Giardino Garzoni.

Con loro: le laboriose Api e Formiche, uccellini granivori, il piranha “timido” e le tartarughe dalle orecchie gialle.

INSETTI STRANI &CO. è in programma domenica 24 novembre, dalle 10.30 alle 12.00 allo Storico Giardino Garzoni.

⭕️ Appuntamento per i visitatori dello Storico Giardino Garzoni, piazza della Vittoria – 51012, Collodi (Pescia – PT).
www.pinocchio.it

Laboratori, giochi e spettacoli

Con l’autunno e la stagione invernale le attività del Parco di Pinocchio si divideranno tra la Sala del Grillo e la Pagoda di Lucignolo. Restano in attività i due Percorsi Avventura (Vola sul Fiume e Nave Corsara) e le giostrine all’esterno, dove è possibile passeggiare lungo il percorso monumentale che ripercorre le avventure del burattino.

Nell’edificio che ospita la Sala del Grillo si trovano anche l’area espositiva del Parco e il negozio Pinocchio Shop. Da sabato 16 novembre è esposta la mostra Pinocchio in the world e l’esposizione di giocattoli vintage da tutto il mondo. Torna in primo piano la Bottega di Geppetto affiancata dalla mostra Pinocchio all’Opera.

 

Nella Sala del Grillo ci sono il Teatro dei burattini (spettacoli alle 12.00, alle 15.00 e alle 17.00), il Trucca bimbi di Pinocchio, i laboratori creativi: dal 16 novembre fino a dicembre è in programma il Laboratorio speciale dei Mattoncini. Qui è possibile colorare disegni a tema e creare le maschere dei personaggi del racconto e il cappello di Pinocchio o della Fata Turchina. In programma anche il laboratorio di Balloon Art (palloncini modellabili) che si alternerà tra questo spazio e l’area al coperto esterna Laboratorio di Lucignolo.

Nel Laboratorio di Lucignolo spazio ai giochi: quelli a squadre per tutta la famiglia oppure i Giochi di una volta, come la Campana, quelli legati al riciclo creativo dove oggetti di uso comune si trasformano in divertenti giocattoli con i quali giocare. Il gioco a tema fino a dicembre sarà:

“Otto galline da salvare” che si ispira all’episodio di Pinocchio che prende il posto del cane Melampo per proteggere il pollaio del contadino dai ripetuti furti di polli delle faine.

In prossimità del Laboratorio di Lucignolo ci sono anche il Memory Gigante e il Grande Gioco dell’Oca.

Aperti tutto il periodo autunnale e invernale anche i due percorsi avventura (chiusi in caso di pioggia) e le Giostrine del Novecento: la Veneziana e quella coi Cavallini.

Il Parco di Pinocchio è aperto fino al 20 dicembre il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 17.30 (ultimo ingresso alle 16.00). Nella giornata sono previste anche visite narrate al percorso monumentale.

Info: 0572 429342 – 331 2098223 – parcodipinocchio@pinocchio.it

Balloon Art e Pittura in 3D da Pinocchio

Il laboratorio di Balloon Art (palloncini modellabili) e quello di Pittura in 3D sono le due attività speciali in programma sabato 9 e domenica 10 novembre al Parco di Pinocchio a Collodi, in provincia di Pistoia.

Il laboratorio di Balloon Art è in programma in Sala del Grillo alle 11 alle 12 e dalle 16 alle 17 mentre la pittura in 3D si svolge nella struttura del Laboratorio del Dire e del Fare dalle 10.30 alle 11.30 e dalle 15 alle 17.

Questo il programma nel dettaglio. Nella Sala del Grillo si alternano: i giochi di una volta, il laboratorio dei palloncini modellabili, spettacolo dei burattini. Arriva poi Pinocchio Mascotte per le foto con i bambini alle 12.30 e alle 15.30. Tra le 13 e le 14 è in programma il laboratorio di finger puppet con la Fata Turchina.

Al Laboratorio del Dire e del Fare ci sono: il trucca bimbi e il laboratori di disegno di Pinocchio (cappello della fata, bacchetta magica, maschere dei personaggi, naso di pinocchio). Il laboratorio di pittura in 3D secondo il programma.

Nel carrozzone del Teatrino Meccanico di Pinocchio Lettura animata di Pinocchio e i percorsi narrati.

Tutto il giorno giostre antiche e percorsi avventura.

Per informazioni: parcodipinocchio@pinocchio.it – 0572 429613 e 0572 429342.

(comunicato stampa a cura di Adele Tasselli – Fondazione Nazionale Carlo Collodi)